Skip to content Skip to footer

Elon Musk COMPRA twitter: cosa cambierà nel mondo della COMUNICAZIONE?

Elon Musk e Twitter: ecco quello che è successo e che potrà accadere in futuro.

Elon Musk: il personaggio del secolo

Ci sono persone che segnano in un qualche modo la storia e vengono ricordati nei secoli a venire.
Hanno un impatto che non è possibile ignorare perché cambiano le cose per davvero.
Nel bene o nel male.
E certamente Elon Musk è una di queste persone.
Fondatore di Paypal prima, di Tesla dopo e di Space X, ora l’imprenditore originario del Sud Africa ha acquistato Twitter.

L’acquisto di Twitter

Era da tempo che Musk puntava all’acquisto del suo primo social network.
Se ci pensiamo bene era inevitabile.
Musk era l’unica tra le personi più influnti del mondo nel settore tecnologico che non aveva un suo social network.
Zuckerberg è proprietario di Meta, che ha sotto di sé Instagram, Facebook e Whatsapp.
Bezos, fondatore di Amazon, ha acquistato Twitch: piattaforma di streaming online.
Pichai, amministratore delegato di Google, ha ovviamente YouTube: piattaforma video nota a tutti.

Soltanto Elon Musk, tra i grandi player, rimaneva fuori dal mondo dei social.
Per questo ha acquistato Twitter alla modica cifra di 44 miliardi di dollari.

twitter-elon-muskPhoto by Alexander Shatov on Unsplash

Come cambierà Twitter

Il quesito è legittimo: come cambierà Twitter sotto la gestione di Musk?
Chiederselo è fondamentale per il fatto che Musk non è solo (e indiscutibilmente) un grande genio.
Musk è un personaggio eccentrico e divisivo, che più volte ha creato scandalo con le sue uscite.

La prima missione che si è dato per quel che riguarda Twitter è la libertà di espressione.
A suo dire, alcune politiche di Twitter erano fin troppo restringenti.

Gli analisti sono allarmati da questa decisione.
Come scrive su Wired US Gilad Edelman:

“Consentire di dire qualsiasi cosa sia legale significherebbe esporre Twitter al razzismo, all’antisemitismo, all’omofobia, all’incitamento alla violenza espliciti, e a cose peggiori ancora.”

Per quanto Twitter in Italia sia forse il social, in termini di massa e di persone, meno utilizzato, è certamente tra i più influenti.
Politici, imprenditori, ambasciatori: le cariche importanti nella società usano Twitter per comunicare annunci ufficiali.

E comunque, 229 milioni di utenti giornalieri rappresentano una bella fetta di popolazione.

La democrazia funzionante di Elon Musk

Musk ha un’idea precisa di quello che dovrà essere il Twitter dei prossimi anni: una piazza in cui ognuno è libero di esprimere la propria opinione per creare un vero dibattito con chi la pensa in modo diverso.
Qualcuno una volta disse:

“Non ho mai visto nessuno cambiare opinione sui social”

Diversi studi hanno dimostrato come le persone utilizzino i social stando nella loro bolla.
Un po’ a causa degli algoritmi che ti ripronogno solo contenuti a cui già ti sei dimostrato interessato, un po’ per i bias cognitivi di cui tutti soffriamo.

Il timore è che più che la creazione di un dibattito in ottica di una democrazia funzionale, come la chiama Musk, si vada verso a delle pubbliche gogne mediatiche, dove le minoranze verranno prese di mira.

Come cambierà realmente il nuovo social network di Elon Musk, Twitter, lo scopriremo solo nei prossimi mesi.

Go to Top